Friday, 23 May 2014

Adronite - "Messages" (self released)

"In 2013 James de Graef and Tom O'Connor decided to start a new band. Brought together by their love for music that makes the hairs on the back of your neck stand up, they sought to combine great electronic music with an entertaining live performance. Apart from the usual Ableton Live set-up, they have incorporated Push and live vocals with a vast array of pedals, bass and guitar in their set. They've sculpted their own unique sound and are ready to unleash it on to the crowd." (Words from FB page)


Artist: Adronite (FB)
Title: Messages
Label: self released
Style: electronic, pop
Date: May 14, 2014

Wednesday, 14 May 2014

Lu_shush - "Something Shared" (xylem records)

Ma che bella scoperta! A volte vado molto fiero del mio fiuto del primo ascolto, quello che mi suggerisce di scaricare una release ed approfondirne il contenuto. E' il caso di "Something Shared", che dopo alcuni minuti mi ha subito entusiasmato per le sonorità e le profondità atmosferiche. Sinceramente mi sono anche comparsi anche alcuni link involontari che mi hanno condotto alla mia amata glitterswave firmata Sun Glitters, o ad alcune sonorità vicine ad altri miei eroi musicali, ad esempio gli americani Cock & Swan. Frequenze affettate e lanciate in cielo come frisbee colorati. C’è profumo di post-rock che si dirama tra le minuscole viuzze di collegamenti in silicio. C’è un avvolgimento sonoro piacevolmente disturbante, tra sbizzarriti pan-pot, stop and go e vertiginosi vuoti davanti ai propri piedi. Elettronica 2014. Questo per me può essere considerato il presente. 13 tracce che il più delle volte si aggirano intorno ai 2 minuti lasciando intorno a se un profumo di demo, di esperimenti elettronici, di improvvise ispirazioni schizzate su qualche software musicale e dimenticate in qualche cartella del pc. Eppure "Something Shared" possiede un'omogeneità da concept, camminando in perfetto equilibrio tra ambient, sperimentazioni elettroniche e post-rock senza mai dare un accenno di caduta.

Artist: Lu_shush (FB)
Title: Something Shared
Label: xylem records
Style: electronica, glitterswave
Date: May 04, 2014


Thursday, 8 May 2014

rosco motion orchestra - 「センチメンタル 」サウンドトラック集 (self released)

Musica curativa per il mio spirito che si diverte a perdere tempo su un altalena, immerso in una solitudine quasi obbligata. Quel desiderio d’acustico che si risveglia improvvisamente durante l'ascolto di teneri discorsi tra piano e violino. Le enormi vetrate di una biblioteca presa in prestito da un gruppetto di Musicisti innamorati perdutamente del loro strumento. Delicate essenze orientali affiorano qua e là completando magicamente l’intima spiritualità che si è creata. Note di piano che si rincorrono lanciando semi che saranno prato per violini melodiosamente fioriti. La consapevolezza che l’amore rinasce solo quando lo vogliamo. Forse impigriti, fintamente partecipativi, guardiamo annoiati un cielo che sniffa strisce bianche dal suo risveglio fino alla sera. La musica di rosco motion orchestra è un’oasi di pace, un chiaro e semplice tributo all’armonia di ogni cosa.


Artist: rosco motion orchestra
Title: 「センチメンタル 」サウンドトラック集
Label: self released
Style: acoustic, neo-classical
Date: May 01, 2014


Saturday, 3 May 2014

EPV WHITES - "TALKIE" (Element perspective)

le prime infiltrazioni di luce di un nuovo mattino portano al riciclarsi di ciò che è già stato, nella speranza che il mare si agiti un poco di più e trasporti qualcosa con se. ma è un soffio di pace quello che sento, che taglia nel centro un turbine di contrasti volontariamente inconciliabili. un gentile richiamo alla calma. il tiepido calore di una mano che si avvicina e mi accompagna in silenzio verso la contemplazione della bellezza. lasciarsi avvolgere e accarezzare in una smaterializzazione dei sensi, abbandonandosi in un liquido orgasmo privo di fisicità. gocce sonore che si lanciano nel vuoto, inconsapevoli della composizione che insieme andranno a creare. rallento il passo, respiro, il suono di un piano riaffiora e la luce cambia improvvisamente d’intensità. dove stavamo andando? perchè stavamo andando? non possiamo restare qui? una piccola bottega di formattazioni cerebrali mi attrae con la sua squallida trascuratezza. entro? non entro? la voce narrante mi suggerisce che dovrò avere a che fare tutta la vita con me stesso. che consolazione. se element perspective fosse una donna sarebbe senza dubbio il mio ideale di bellezza, soprattutto quando regala al mondo compilation come questa. la porta che si chiude, una persona in meno, la solitudine non cambia. lacrime interne irrigano campi di malinconia auto-compiacente. i fastidiosi impulsi di un corpo mai sazio disturbano costantemente la flebile crescita di una matura consapevolezza.

Artist: EPV NAVIES
Title: VOLTAGE CIRCLE
Label: Element perspective
Style: electro-acoustic, piano
Date: April 30, 2014


Monday, 28 April 2014

ima - "future samplings" (Bunkai-kei Records)

Bolle d'aria di svariate dimensioni che si abbandonano in danze disordinate, mentre un bambino sviluppa il suo senso ritmico con oggetti sparsi sul tavolo di una colazione domenicale. Semplici melodie lievemente drogate si spalmano su uno sfondo impro-electronic-jazz futurista. Odore di app, di elettronica adoperata in modo giocoso e casuale. Quel che ne esce è un suono sferico, che visualizza rimbalzi dirottati da dita che si agitano su monitor perennemente sporchi. Scambi di discorsi nell'ordinata confusione di un autobus targato pan-pot. Un caschetto scuro che nasconde piccoli auricolari, fa da protezione ad un timido sorriso accennato. Scendo automaticamente con lo sguardo e sotto la camicetta sbottonata intravedo una shirt con la scritta Bunkai-kei Records. Ok.



Artist: ima
Title: future samplings
Label: Bunkai-kei Records
Style: electronica, experimental
Date: April 17, 2014


Monday, 21 April 2014

EPV NAVIES - “VOLTAGE CIRCLE” (Element perspective)

■ EPV NAVIES are:
N-qia / Y:E:T / - / gift / Rawpass / Yoshitaka Hikawa / SHOMOMOSE / sanmi / nankotsuteacher / Violeta Päivänkakkara / AUCHRE / Gallery Six / makoto masui / Senna

Adoro le compilation firmate Element Perspective. Preziose collezioni di musica elettronica giapponese contemporanea in cui partecipano musicisti che per me sono oramai famigliari (N-qia, sanmi, Y:E:T, gift...) e che molte volte hanno trovato spazio singolarmente tra le pagine di questo blog. Per chi, come me, ama questo sound elettronico proveniente dal sol levante, che riesce a caratterizzarsi con personalità e gusto dai miliardi di byte elettronici provenienti da tutto il mondo, queste compilation sono un gran bel regalo, che permette inoltre di approfondire la conoscenza di nuovi artisti. Non è facile per me descrivere ciò che contraddistingue queste produzioni da altre, ma sono certo che se mi avessero fatto ascoltare questo album tenendomi all’oscuro dei suoi protagonisti avrei senza dubbio pronunciato due parole: Element Perspective. Resto fermamente convinto che le produzioni migliori nell’ambiente netlabels provengano attualmente da Giappone e Italia, senza nulla togliere a tutti gli altri.

Artist: EPV NAVIES
Title: “VOLTAGE CIRCLE”
Label: Element perspective
Style: electronica, experimental
Date: April 14, 2014


Thursday, 17 April 2014

Madoka - "The Sea Saw Me." (self released)

Loop galleggianti. Elementi elettronici che confidano le proprie inquietudini a note di piano che svolazzano leggere su 5/4 tutt'altro che preoccupati. Lunghi voli su altopiani orientali documentati da nitide foto trovano il loro punto d'incontro sonoro in questo ennesimo gioiello musicale realizzato dalla musicista giapponese Madoka. L'acqua è l'elemento predominante di questo nuovo album. Acqua che accoglie elegantemente classicismi d'oriente, delicati arpeggi di pianoforte e raffinate spezie elettroniche. Se fossi l'autore di documentari naturalistici non esiterei a contattare Madoka. Ma visto che non lo sono, mi accontento di chiudere gli occhi e di crearmi le immagini autonomamente.


Madoka




Artist: Madoka
Title: The Sea Saw Me.
Label: self released
Style: electronica, piano, classical
Date: April 11, 2014