Saturday, 23 August 2014

Air Scape - "Reflection EP" (Left Of Field Records)

"My EP ‘Reflections’, is the first real opportunity I’ve had to really express myself and my personal ideas in the form of music. Although I have been writing music for years, and more recently turning to more expressive pieces, I have never had the opportunity to put so many ideas and themes into one piece of work, until now. The main idea behind this EP was based around my own personal reflections on things that are currently most prominent in my mind. Aside from the piece ‘Purpose’, which I wrote for a different meaning, each track tittle has a specific meaning to myself to do with my past experiences or current thoughts/feelings. The track ‘Purpose’, however, was written and named specifically for the cause that this EP is going towards, which is suicide awareness and prevention. I believe that no matter what, no matter how useless someone is feeling, everyone always has a purpose for being here. Whether you discover it now, tomorrow, or in 5 years, you always have one. To me the song portrays this by starting out slow and then having a sudden rise during the later stages of it. I hope you, reading this, can also relate to, or find a self-satisfactory meaning to a piece from this EP." (Words from release page)

Artist: Air Scape (FB)
Title: Reflection EP
Label: Left Of Field Records (FB)
Style: electronic, ambient,  piano
Date: August 16, 2014



Tuesday, 19 August 2014

Names - "Billow Green" (self released)

Artist: Names
Title: Billow Green
Label: self released
Style: acoustic, experimental, folk
Date: June 30, 2014

Brian Barth is a filmmaker and musician living in Boston, MA. Recently Brian has been producing short films for boutique fashion brands in Los Angeles, New York, and Boston. His experimental landscape film, RICKETS, premiered at the Boston Underground Film Fest, and played at the Kansas City Film Festival. He is currently working on a narrative installation piece, I Hope You Find What You Came Here To See. He is currently releasing music as Names, with several EP’s available to download on bandcamp.




Monday, 18 August 2014

Shoos Off - "Most Times EP" (self released)

Artist: Shoos Off (FB)
Title: Most Times EP
Label: self released
Style: r&b/soul, funk, hip hop, pop, r&b soul
Date: July 15, 2014

Produced, Engineered & Mixed by Scott Zschomler 
Mastered by Mark Chalecki

Jason Chang - keyboards, piano 
James Hsu - trombone 
Patrick Killeen - vocals, keyboards, loops, prog drums 
Jacqueline Pablo - drums 
Gabe Soriano - tambourine 
Scott Zschomler - bass, guitar, keyboards, prog. drums, add. vocals, shaker, tambourine 

Album Art: Paolo & Luigi Villanueva


Friday, 23 May 2014

Adronite - "Messages" (self released)

"In 2013 James de Graef and Tom O'Connor decided to start a new band. Brought together by their love for music that makes the hairs on the back of your neck stand up, they sought to combine great electronic music with an entertaining live performance. Apart from the usual Ableton Live set-up, they have incorporated Push and live vocals with a vast array of pedals, bass and guitar in their set. They've sculpted their own unique sound and are ready to unleash it on to the crowd." (Words from FB page)


Artist: Adronite (FB)
Title: Messages
Label: self released
Style: electronic, pop
Date: May 14, 2014

Wednesday, 14 May 2014

Lu_shush - "Something Shared" (xylem records)

Ma che bella scoperta! A volte vado molto fiero del mio fiuto del primo ascolto, quello che mi suggerisce di scaricare una release ed approfondirne il contenuto. E' il caso di "Something Shared", che dopo alcuni minuti mi ha subito entusiasmato per le sonorità e le profondità atmosferiche. Sinceramente mi sono anche comparsi anche alcuni link involontari che mi hanno condotto alla mia amata glitterswave firmata Sun Glitters, o ad alcune sonorità vicine ad altri miei eroi musicali, ad esempio gli americani Cock & Swan. Frequenze affettate e lanciate in cielo come frisbee colorati. C’è profumo di post-rock che si dirama tra le minuscole viuzze di collegamenti in silicio. C’è un avvolgimento sonoro piacevolmente disturbante, tra sbizzarriti pan-pot, stop and go e vertiginosi vuoti davanti ai propri piedi. Elettronica 2014. Questo per me può essere considerato il presente. 13 tracce che il più delle volte si aggirano intorno ai 2 minuti lasciando intorno a se un profumo di demo, di esperimenti elettronici, di improvvise ispirazioni schizzate su qualche software musicale e dimenticate in qualche cartella del pc. Eppure "Something Shared" possiede un'omogeneità da concept, camminando in perfetto equilibrio tra ambient, sperimentazioni elettroniche e post-rock senza mai dare un accenno di caduta.

Artist: Lu_shush (FB)
Title: Something Shared
Label: xylem records
Style: electronica, glitterswave
Date: May 04, 2014


Thursday, 8 May 2014

rosco motion orchestra - 「センチメンタル 」サウンドトラック集 (self released)

Musica curativa per il mio spirito che si diverte a perdere tempo su un altalena, immerso in una solitudine quasi obbligata. Quel desiderio d’acustico che si risveglia improvvisamente durante l'ascolto di teneri discorsi tra piano e violino. Le enormi vetrate di una biblioteca presa in prestito da un gruppetto di Musicisti innamorati perdutamente del loro strumento. Delicate essenze orientali affiorano qua e là completando magicamente l’intima spiritualità che si è creata. Note di piano che si rincorrono lanciando semi che saranno prato per violini melodiosamente fioriti. La consapevolezza che l’amore rinasce solo quando lo vogliamo. Forse impigriti, fintamente partecipativi, guardiamo annoiati un cielo che sniffa strisce bianche dal suo risveglio fino alla sera. La musica di rosco motion orchestra è un’oasi di pace, un chiaro e semplice tributo all’armonia di ogni cosa.


Artist: rosco motion orchestra
Title: 「センチメンタル 」サウンドトラック集
Label: self released
Style: acoustic, neo-classical
Date: May 01, 2014


Saturday, 3 May 2014

EPV WHITES - "TALKIE" (Element perspective)

le prime infiltrazioni di luce di un nuovo mattino portano al riciclarsi di ciò che è già stato, nella speranza che il mare si agiti un poco di più e trasporti qualcosa con se. ma è un soffio di pace quello che sento, che taglia nel centro un turbine di contrasti volontariamente inconciliabili. un gentile richiamo alla calma. il tiepido calore di una mano che si avvicina e mi accompagna in silenzio verso la contemplazione della bellezza. lasciarsi avvolgere e accarezzare in una smaterializzazione dei sensi, abbandonandosi in un liquido orgasmo privo di fisicità. gocce sonore che si lanciano nel vuoto, inconsapevoli della composizione che insieme andranno a creare. rallento il passo, respiro, il suono di un piano riaffiora e la luce cambia improvvisamente d’intensità. dove stavamo andando? perchè stavamo andando? non possiamo restare qui? una piccola bottega di formattazioni cerebrali mi attrae con la sua squallida trascuratezza. entro? non entro? la voce narrante mi suggerisce che dovrò avere a che fare tutta la vita con me stesso. che consolazione. se element perspective fosse una donna sarebbe senza dubbio il mio ideale di bellezza, soprattutto quando regala al mondo compilation come questa. la porta che si chiude, una persona in meno, la solitudine non cambia. lacrime interne irrigano campi di malinconia auto-compiacente. i fastidiosi impulsi di un corpo mai sazio disturbano costantemente la flebile crescita di una matura consapevolezza.

Artist: EPV NAVIES
Title: VOLTAGE CIRCLE
Label: Element perspective
Style: electro-acoustic, piano
Date: April 30, 2014